Cosa indossare per le tue foto professionali?




Ogni mattina andando a lavoro probabilmente ti senti abbastanza sicuro di cosa indossare: sei nel tuo ufficio, nel tuo studio oppure lavori a casa o in ambiente più creativo... insomma generalmente capita di essere in un luogo che ci è familiare, senza occasioni impreviste o grosse sorprese.

Ma cosa succede quando hai deciso finalmente di rifare la tua immagine professionale e ti sei rivolto ad un fotografo?
Cosa è bene indossare per un servizio fotografico per la tua foto professionale ( che magari vuoi usare sul tuo prossimo curriculum, sul profilo Linkedin o sul tuo blog )?

Ecco 3 consigli che voglio darti per prepararti allo shooting per la tua immagine professionale, perché ricorda che la tua foto può comunicare una gamma variegata di messaggi. Ciò che conta è essere consapevoli di come far coincidere quello che vuoi comunicare con alcuni elementi fondamentali: stile d'abbigliamento, colori, postura, make up e ovviamente location.

1. Indossa qualcosa che ti piace.
Sembra banale e scontato come consiglio, ma invece è davvero la regola più importante: indossa solo qualcosa che ti fa sentire a tuo agio.

Questo non si traduce nell'indossare una cosa qualsiasi a caso, ma ti posso assicurare che puoi trovare un capo adeguato che racconti chi sei, senza doverti sentire scomodo o peggio a disagio. Il tuo volto rilassato ne sarà la prova.

2. Il colore è la prima luce da accendere.
I colori sono davvero importanti ed è necessario che tu conosca bene quali sono quelli che ti donano e quelli che invece ti penalizzano. Il tuo fotografo potrà avere delle ottiche favolose e strumenti che sono in grado di darti una bella luce, ma se scegli i colori giusti, il tuo volto e i tuoi lineamenti avranno già un'ottima illuminazione di partenza.

Quindi se hai una pelle con sottotoni caldi usa colori caldi, mentre se hai sottotoni freddi scegli colori altrettanto freddi ( per esempio se hai la pelle con un sottotono freddo evita che i gialli e gli arancioni siano vicino al tuo volto per non rischiare di acquisire un aspetto malaticcio, a meno che il tuo obiettivo non sia fare uno shooting molto, molto creativo, ma in questo post mi rivolgo a chi voglia semplicemente delle belle foto da usare per il proprio lavoro  ).

3. Gioca con i contrasti.
Tutto dipende dal messaggio che vuoi comunicare con la tua foto professionale: i contrasti sono più decisi e rimandano un carattere più determinato, sicuro e di certo rendono bene in foto.

Tuttavia un completo classico monocromatico blu, da uomo, resta un evergreen nel comunicare autorevolezza.
Se lavori in un ambiente molto informale spesso i dettagli da contrasto ( un tessuto con una trama particolare, una fantasia o un taglio originale del capo ) raccontano il tuo saper giocare con la creatività e la tua sicurezza.

Hai deciso cosa vorresti comunicare con la tua immagine professionale?
Forse è arrivato il momento di aggiornare la tua foto profilo!

Hai bisogno di un aiuto? CONTATTAMI


© Mentoring per psicologi | marketing per psicologi, branding e comunicazione visiva per psicologiDesign by FCD.