Ruba come uno psicologo




Un problema molto sentito e discusso da quando gli/le psicologә sono sbarcati sul web è questo vizietto del copiare contenuti e stile di altrә colleghә.


Stare sul web: psicologә che copiano o psicologә che rubano


Mi riferisco ai siti web e ai social che spesso vengono saccheggiati da psicologә che sono alla ricerca d'idee e prendono ispirazione un po' aggressiva da altrә colleghә più longevi o originali che hanno spesso un modo di comunicare molto efficace e ben studiato.

"Perché copiare così spudoratamente?" mi chiedono a volte alcune colleghe amareggiate vittime di furti d'idee. I motivi credo siano diversi e non è questo il contesto in cui scandagliare movimenti interiori che attanagliano ladri psicologә di altrә psicologә. Io mi occupo di comunicazione e sono qui per darti idee per rubare senza copiare.


Cosa vuol dire rubare


"Ruba da qualsiasi parte possa offrire spunti all'ispirazione o accenda l'immaginazione. Divora film vecchi e nuovi, musica, libri, dipinti, fotografie, poesie, sogni, conversazioni occasionali, edifici, ponti, segnali stradali, alberi, nuvole, distese d'acqua, luci e ombre. Scegli di rubare solo dalle cose che parlano direttamente all'anima. Cosi facendo, l'opera (e il furto) risulterà autentica". 


Jim Jamusch (da "Ruba come un artista" di Austin Kleon)


Ruba come un artista: 10 cose che nessuno ti ha detto sull'essere creativi è un libricino di Kleon che tengo come breviario. E' utile per coloro che cercano di liberare la propria creatività o di aiutare gli altri a fare lo stesso.  Lo trovo semplicemente banale e geniale allo stesso tempo. Perché credo che spesso le cose semplici, e un po' ovvie, meritino la nostra più totale attenzione.

In questo libro di Kleon trovo interessante la riflessione sulla capacità di rubare e trasformare il lavoro altrui in qualcosa di proprio, "aggiungendo qualcosa al mondo che solo tu puoi aggiungere". Quindi se sei unә psicologә che non sa da dove partire per creare una sua comunicazione e un suo progetto, ti consiglio di rubare invece di copiare.


Trasformare vs copiare le idee di un altrә psicologә


Kleon ha scritto un piccolo elenco di atteggiamenti buoni e cattivi per il furto d'idee. Io ho immaginato di volerteli spiegare declinandoli tutti al nostro lavoro di psicologә. Spero ti tornino utili per promuovere in modo originale il tuo lavoro sul web.

Valorizzare: se ti ritrovi a copiare un/a tuә collega, non stai valorizzando il suo lavoro, né tantomeno te stessә. Dai valore proprio quando trasformi la sua idea in qualcosa di tuo, mettendoci il tuo punto di vista e il tuo modo di parlare. Le persone vogliono sapere la tua, anche se è un argomento noto e dibattuto.

Approfondimento: studia quell'argomento di nicchia che ha messo nel suo ultimo post il/la collega che segui sempre e che vorresti prendere come spunto. Non restare in superficie, accontentandoti di quello che dice qualche collega sui social. Vai a fondo, fai la tua ricerca e crea un dibattito sul tema con le tue opinioni.

Rubare da tanti: se rubi idee da più psicologә che ami e segui (ma io ti dico: non fermarti agli/le psicologә, ruba idee da un wedding planner o da un food blogger), ne verrà fuori un bel arricchimento per tuttә. Inizierai anche a trovare un tuo modo, un tuo stile, perché ti sarai confrontatә con visioni differenti. Guardare modi diversi per affrontare un tema, vuol dire avere più stimoli e promuovere la tua creatività.

Riconoscimento: cita sempre le fonti. Ripetiamolo insieme: cita sempre le fonti, cita il/la collega, metti i crediti di quel testo, di quella immagine. Onora il lavoro degli altrә e verrai apprezzato per aver dato visibilità e mostrato stima ad altrә psicologә ( ma indubbiamente anche agli occhi di possibili pazienti apparirai come una persona professionale e sicura di sé).

Rielaborazione: non limitarti ad imitare i colori di quella grafica del/la collega psicologә che hai visto su instagram. Ogni elemento di comunicazione è all'interno di un progetto più ampio e complesso: può avere senso per lui/lei, ma forse non per te. Scopri come ha realizzato la sua grafica e riproponi uno stile coordinato che si adatti a te: cambia fonts, colori, uso dei testi, affinché funzionino con il tuo stile.

Mescolanza: un bel remix, questo è ciò che dobbiamo offrire a chi ci segue sui social o a chi arriva sul nostro sito web. Non possiamo copiare e basta. Perché allora staremo vendendo una truffa. I pazienti spesso ci contattano per quel post o quella frase che hanno letto sui nostri canali web e cosa c'è di più brutto che pensare che qualcuno ci ha scelti non per quello che siamo, ma per quello che ha scritto qualcun altro?


Se hai bisogno di idee anche per il tuo blog, corri a scaricare 52 IDEE PER I POST DEL TUO BLOG DI PSICOLOGIA 
E' in regalo se t'iscrivi alla mia newsletter!




Join the conversation!

© Mentoring per psicologi | marketing per psicologi, branding e comunicazione visiva per psicologiDesign by FCD.